Terremoto a Mediaset, Berlusconi cambia tutto: la svolta storica

A Mediaset è in atto un vero e propria rivoluzione. Pier Silvio Berlusconi ha deciso di apportare un cambiamento storico all’azienda.

Mediaset, durante il corso di questa nuova stagione, ha già indotto delle clamorose novità per quanto riguarda il suo palinsesto. L’azienda di Pier Silvio Berlusconi ha deciso di dare un taglio netto alla sezione dedicata all’infotainment.

berlusconi mediaset
instagram

A farne le spese, anche a causa dei bassi ascolti collezionati durante il corso della passata stagione televisiva, è stata prima Barbara d’Urso che si è vista cancellare ben 2 dei 3 programmi che conduceva su canale 5. La bella conduttrice partenopea ha dovuto rinunciare alla conduzione di Live Non è la d’Urso e Domenica Live per condurre una versione ridotta, e rivoluzionata, del suo storico Pomeriggio 5. Programma che si mormora potrebbe anche essere cancellato a partire dalla prossima edizione, ma queste non sono le uniche novità previste per il palinsesto Mediaset.

Secondo quanto rivelato dal portale Fanpage nelle scorse ore, Pier Silvio Berlusconi ha deciso di cambiare ogni cosa, dando vita ad una svolta storica per l’azienda di cui è al timone.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Silvia Toffanin, dopo l’estate l’incredibile novità: la decisione di Piersilvio Berlusconi

Berlusconi taglia tutto a Mediaset: svolta clamorosa nell’azienda

Pier Silvio Berlusconi avrebbe deciso, secondo quanto riporta il noto portale online, di dare un taglio netto all’informazione di Mediaset. O meglio dire, ha scelto di cancellare ben 3 degli storici telegiornali mandati prodotti dall’azienda.

mediaset canali
instagram

Stiamo parlando infatti di Studio Aperto, Sport Mediaset e il TG 4. Questi tre spazi dedicati all’informazione, molto presto potrebbero dire addio al pubblico del piccolo schermo. In quanto l’informazione sarà affidata unicamente al TG 5 e a Tg com. Questa scelta, sempre secondo quanto rivela il portale, sarebbe stata presa per ben due motivi precisi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Bufera a Mediaset: il pubblico non perdona, appello a Berlusconi

Il primo è legato agli ascolti. In quanto i tre telegiornali durante il corso di questi anni avrebbero avuto un picco assurdo, scendendo sempre di più. Il secondo, invece, riguarda quello dell’ottimizzazione delle risorse interne. All’interno di Mediaset, infatti, dovrebbero restare unicamente i giornalisti con un contratto a tempo indeterminato, mentre agli altri non sarà rinnovato il contratto. Altri ancora, invece, andranno in prepensione.

Si prevede, infatti, che ben 45 persone potrebbero lasciare l’azienda entro i prossimi tre anni. Un taglio decisamente drastico non solo del personale, ma anche dal punto di vista editoriale, considerando che quelli cancellati saranno ben tre colossi del piccolo schermo degli italiani.

I giornalisti che faranno ancora parte dall’azienda saranno distribuiti nei contenitori dedicati all’informazione che sono sopravvissuti in questa stagione, mentre altri potrebbero approdare a programmi dedicati all’attualità come ad esempio Mattino 5. Una svolta decisamente storica a Mediaset, che cambierà il pubblico schermo degli italiani.