Sceglie Vite al limite per una svolta, ma non finisce come sperava

Questo protagonista di Vite al Limite, quando è entrato per la prima volta nello studio del dottor Nowzaradan oscillava intorno ai 283 chili

Le storie dei personaggi di Vite al Limite riescono sempre a coinvolgere il pubblico in modo molto particolare. Si tratta di fatti veri, che quindi assumono una dimensione diversa rispetto a una fiction o una serie tv. Persone affette da obesità grave (che è una malattia vera e propria) e che intraprendono un difficile percorso per tornare una vita normale. Nella decima edizione della fortunata trasmissione di Real Time in onda ormai da anni, il protagonista è stato James Bedard.

vite al limite
(websource)

Si tratta di un ragazzo di 38 che arrivata da New York. Si è spostato in Texas, a Houston, per fare visita al dottor Nowzaradan nella sua clinica privata. Quando si è presentato al cospetto del famoso medico il suo peso era di ben 283 chili. James era tutto sommato fortunato, perché aveva la sua Pumpkin che lo amava. E il suo sogno era di trasferirsi con lei in Florida. Purtroppo, col tempo la sua fidanzata è diventata una sorta di infermiera e badante, e questo ha creato problemi. Bedard si è poi trasferito a New York per essere più vicino alla sua famiglia e farsi autare meglio.

Vite al Limite, la storia del “misterioso” James

Tuttavia il suo sogno rimaneva di tornare in Forida L’obiettivo del ragazzo era di tornare ad avere una vita autonoma e serena. Il percorso con il dottor Now è stato positivo, perché il ragazzo è riuscito a dimagrire, anche se non di molto. In un anno ha perso 54 chili e l’obiettivo era di arrivare all’intervento di bypass gastrico. Di James oggi si sa molto poco: incredibilmente, il ragazzo non possiede uno smartphone, ma solo un classico telefono cellulare come si usavano una volta.

james bedard
James Bedard (websource)

Ovviamente non ha profili social per sua scelta, è difficile sapere qualcosa di lui. Quello che si è venuto a sapere è che sta proseguendo il percorso di dieta, ma a quanto pare non è riuscito a operarsi. Non sono arrivate altre notizie, ma per fortuna “no news, good news”, nel senso che James dovrebbe stare tutto sommato bene, anche se l’obiettivo di tornare in Florida è stato rimandato.