Temporali, aggiornamenti meteo venerdì 9 settembre: l’Italia è divisa in due

Secondo il meteo l’Italia è nel bel mezzo di una situazione drastica. Temporali si scagliano su una parte della Penisola, l’altra sarà rovente.

E’ chiara la suddivisione del nostro Paese in Nord, Centro, Sud con Isole, ma in quella del giorno con protagonista il Meteo qualcosa cambierà. I temporali non saranno passeggieri, ma soprattutto è bene dare la giusta attenzione, perché entreranno in gioco fenomeni atmosferici a cui porre rimedio per non essere impreparati a situazioni di pericolo. La cosa più sconvolgente, è che sembrerà di parlare di due luoghi lontani.

maltempo temporali e previsioni meteo
fonte: creato da Instanews e Canva

Settembre ha da poco aperto le sue porte, ed è un momento di ripresa per qualsiasi settore. Dallo stop delle vacanze estive, si ritorna in carreggiata, oppure c’è chi invece sta organizzando proprio adesso le sue vacanze.

Chi ha deciso di compiere questo gesto dovrà fare attenzione al luogo scelto. Perché di temperature miti non se ne vedrà né a Nord, né al Sud.

Temporali e temperature fuori controllo: previsioni meteo

Sia che si abbia a che fare con il caldo rovente che con la pioggia, si tratta di due situazioni al di fuori di un clima mite e soleggiato. Già si era parlato di allarme temporali con approfondimenti per farvi fronte, ma oggi ci sono altri aggiornamenti. Perché in entrambi i casi si è ai due estremi, ma è specialmente nelle zone afflitte dai temporali che le previsioni del meteo del giorno vogliono dare una certa importanza. Si tratta di nubifragi violenti e pericolosi.

temporali dalle previsioni meteo aggiornate
fonte: creato da Canva

Dalle previsioni del giorno vedremo più o meno quella che sarà la situazione prevalente nel periodo corrente. Dimentichiamoci delle passeggiate improvvisate, perché a compiere l’imprevisto e a fare “l’improvvisata” sarà proprio il clima della prima parte di settembre.

Appunto, si parla per lo più di forte variabilità, perché non mancheranno momenti soleggiati, subito dopo tramutati in pioggia con forti temporali. Questo è più o meno l’andazzo che si protrarrà fino alla fine della settimana.

La causa di tutto sono le correnti atlantiche che con il loro influsso e la bassa pressione, provocheranno ondate di maltempo devastanti. Soprattutto nelle aree locali, i rovesci intensi determinano nubifragi improvvisi.

Tutto ciò si riversa nelle aree a Nord, le regioni maggiormente soggette sono: l’Emilia Romagna, il Piemonte, il Veneto, la Lombardia e la parte alta della Toscana. Centralmente ci saranno nuvoloni, ma non la violenza dei suddetti rovesci.

Al Sud invece, le temperature ricorderanno i tropici: si arriverà alla massima di 35°! La scorsa ondata di maltempo aveva placato l’anticiclone africano, ma adesso è tutto al contrario. Insomma, l’Italia è spaccata in due, neanche l’eccessivo caldo porta benefici, soprattutto per i problemi di siccità ricorrente.