Grande Fratello Vip 7, arriva il primo abbandono? “Non posso restare”

Primo abbandono nella casa del Grande Fratello Vip 7? Dopo due giorni dall’ingresso, la vippona annuncia: “Non posso restare”.

Il Grande Fratello Vip 7 è appena cominciato e nella casa non solo cominciano le prime dinamiche, ma anche le importanti confessioni dei concorrenti come quella che Patrizia Rossetti ha fatto ad Alberto De Pisis e Cristina Quaranta. La conduttrice che ha varcato la famosa porta rossa della casa di Cinecittà con grande entusiasmo, con i due compagni d’avventura, ha affrontato l’argomento della durata del reality.

grande fratello vip 7
Screenhot da videomediaset

I concorrenti, infatti, alla luce di quanto accaduto nelle due edizioni precedenti, sono consapevoli della possibilità che il reality duri più del previsto. Una possibilità che, però, la Rossetti non ha preso in considerazione e potrebbe essere proprio lei la prima concorrente a lasciare la casa.

Patrizia Rossetti verso l’abbandono del Grande Fratello Vip 7? La sua confessione

Patrizia Rossetti contro cui si è scagliata Guenda Goria, parlando con Cristina Quaranta e Alberto De Pisis, ha ammesso di non poter restare nella casa troppo a lungo. La sua permanenza nel bunker di Cinecittà che, quest’anno, risulta particolarmente colorato, infatti, potrebbe durare al massimo cinque settimane avendo lasciato una situazione delicata fuori che necessità della sua presenza.

grande fratello vip 7
Fonte Instagram

Io a gennaio qui? No, non posso ragazzi. Non ci sarò, troppo lungo. Io c’ho un sacco di cose da fare. Adesso ve lo dico. Sono partita che ho fatto una procura. Sono stata dietro a questa cosa per un anno e otto mesi. Siccome era delle belle arti è stata lunga, ho lasciato il rogito al mio agente” – ha raccontato Patrizia che ha poi aggiunto – “La vendita della mia casa è il mio tesoretto per il futuro, ho 63 anni. Per questo ci voglio essere e non posso stare qui dentro”.

La Rossetti, dunque, è pronta anche a finire subito in nomination. “Il mio agente ha questa delega, ha il mio cellulare, la mia posta, si deve occupare del mio commercialista, io non ho nessuno, fratelli o sorelle. Ecco perché no, non posso restare. Preferisco che vadano avanti i giovani. E ricordate che io un lavoro ce l’ho“, ha concluso come riporta Biccy.