instaNews

Google porterà su Fuchsia le app scritte in Swift

Google continua lo sviluppo del nuovo sistema operativo Fuchsia cercando di implementare il supporto al linguaggio di programmazione Swift di Apple

FuchsiaFuchsia, il progetto misterioso di Google, potrebbe integrare il supporto a Swift, il linguaggio di programmazione di Apple per sistemi iOS, macOS, tvOS e watchOS. E’ la stessa Big G a confermarlo, anche se indirettamente, attraverso una richiesta rilasciata da un proprio dipendente, Zac Bowling, nella pagina del repository di GitHub dedicata al linguaggio Swift appunto.
L’aggiunta di questo ulteriore linguaggio di programmazione potrebbe rendere il nuovo sistema operativo più apprezzato dagli sviluppatori, facilitandone di conseguenza la diffusione anche grazie al possibile porting delle app già sviluppate per i dispositivi Apple.

Attualmente Fuchsia supporta le applicazioni scritte in C/C++, Dart, Go, Rust e Python ma l’intero progetto rimane un mistero: le poche informazioni ufficiali rilasciate parlano di uno sviluppo indipendente sia da Android sia da Chrome OS e con natura open source; molti ipotizzano che diventerà l’ecosistema specifico per l’Internet of Things ma purtroppo sono solo indiscrezioni. In ogni caso meglio aspettare sviluppi concreti e non farsi illudere da fantasie su questo Fuchsia OS, già mutato in più occasioni nel corso del tempo e tuttora mantenuto in gran riserbo.

Walter Tomiati

Sono appassionato di ogni cosa che riguarda la tecnologia. Nel tempo libero sviluppo applicazioni Android (Tomiati Dev, Kubix Studio).