Lockdown, sta per finire uno dei più lunghi al mondo: 112 giorni

0
35

Sta per finire uno dei lockdown più lunghi al mondo: è quello di Melbourne, in Australia, che è cominciato ad inizio luglio ed è durato per ben 112 giorni

Lockdown, sta per finire uno dei più lunghi al mondo: 112 giorni
Lockdown, sta per finire uno dei più lunghi al mondo: 112 giorni (Getty)

Sta per terminare uno dei lockdown più lunghi al mondo. E’ quello di Melbourne, in Australia nello stato di Victoria. E’ durato ben 112 giorni. Un record, perché pochi sono stati così lunghi. Dopo quattro mesi i cittadini potranno, finalmente, uscire di casa senza restrizioni. Bar, ristoranti e negozi torneranno a riaprire i battenti. Era da inizio estate, dai primi giorni di luglio, che tutto era proibito, anche le visite in casa tra famiglie diverse. L’annuncio è arrivato oggi dal governatore Daniel Andrews, che ha parlato di un calo repentino dei contagi nelle ultime settimane. Ora i positivi sono pochi, e questo permette la riapertura delle attività. Nella città di Melbourne vivono 5 milioni di persone: il lungo lockdown era cominciato lo scorso 8 luglio.

Ti potrebbe interessare anche – Covid, immunologa Antonella Viola: “Dpcm assurdo, nessun impatto sui contagi”

Melbourne, finisce il lockdown più lungo al mondo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

The Melbourne Star shining bright in the Docklands ✨📸 @nigel_hooley #StaySafe #VisitVictoria

Un post condiviso da Melbourne (@visitmelbourne) in data:

I numeri, all’epoca, vedevano circa 200 nuovi casi al giorno. La situazione fu ritenuta estremamente grave e arrivò il repentino provvedimento. Regole molto rigide che hanno funzionato, ma che hanno richiesto un lungo periodo di chiusura totale. Solo nelle prime settimane era concesso di uscire per andare a lavorare, andare a scuola e acquistare i beni di prima necessità. Era permesso, inoltre, spostarsi di poco da casa e svolgere attività fisica all’aperto. Ma i provvedimenti “morbidi” sono serviti a poco, visto che dopo le prime tre settimane i casi giornalieri erano quasi triplicati, con circa 700 al giorno. Poi la chiusura totale a partire dal mese di agosto. La fine del lockdwon non vuol dire che termineranno le restrizioni: si comincerà ad alleggerire i provvedimenti in maniera progressiva, ma quantomeno i cittadini di Melbourne potranno riprendere ad uscire e vivere una vita “quasi” normale.

Leggi anche – Nuovo Dpcm e restrizioni, scoppia la protesta sui social: “Governo di incapaci”