Nuovo Dpcm e restrizioni, scoppia la protesta sui social: “Governo di incapaci”

0
50

Proteste in tutta Italia per il nuovo Dpcm del governo Conte per le misure anti Covid. Sui social impazza l’hashtag #governodincapaci, ma in arrivo ci sono altre manifestazioni spontanee di commercianti e ristoratori, per dire no alle chiusure dopo le 18

Nuovo Dpcm e restrizioni, scoppia la protesta sui social: "Governo di incapaci"
Nuovo Dpcm e restrizioni, scoppia la protesta sui social: “Governo di incapaci” (Getty)

Come era prevedibile, il nuovo Dpcm del governo Conte ha scatenato molto malcontento. Tantissime le proteste, sia con cortei nelle grandi città (ieri a Roma e a Napoli) ma anche con una massiccia campagna social con l’hashtag #governodincapaci. Migliaia di tweet che hanno invaso il social network del malcontento dei cittadini contro i provvedimenti del Governo.

Ti potrebbe interessare anche – Azzolina: “Migliorare i trasporti e lavorare sulle Asl”. Le reazioni del web

Gli italiani si ribellano al nuovo Dpcm del Governo

In particolare la chiusura di ristoranti e bar dopo le 18 e le restrizioni su palestre, piscine, cinema e teatri, che chiuderanno completamente. In particolare, la protesta verte sulla scelta di non intervenire sui trasporti pubblici: tante foto e video di metropolitane e bus affollate come niente fosse, anche perché le scuole sono rimaste aperte, salvo limitazioni per quelle superiori, con la didattica al 75%.

Leggi anche – Covid, immunologa Antonella Viola: “Dpcm assurdo, nessun impatto sui contagi”