Maurizio Costanzo è stufo del Grande Fratello Vip: “Ha toccato il fondo”

Duro attacco del giornalista Maurizio Costanzo contro il Grande Fratello Vip di Alfonso Signorini: “Basta, ha toccato il fondo”. Poi rivela di chi è la colpa, secondo lui

Maurizio Costanzo è stufo del Grande Fratello: "Ha toccato il fondo"
Maurizio Costanzo è stufo del Grande Fratello: “Ha toccato il fondo” (websource)

Un duro attacco di Maurizio Costanzo al Grande Fratello Vip: il noto giornalista è sempre molto amato dal pubblico, e le sue opinioni vengono sempre tenute in grande considerazione. Stavolta, Costanzo rifila staffilate al GF Vip di Alfonso Signorini, aspramente criticato. Va detto che il presentatore dell’omonimo suo Show non è mai stato tenero nei confronti del Grande Fratello.

Evidentemente il buon Maurizio si è pentito di una formula da lui inventata, vale a dire quella della vecchia “Buona Domenica” su Canale 5, costruita sulla partecipazione in studio degli ex concorrenti del reality. E ora il giornalista si scaglia contro il reality di Signorini attraverso il settimanale “Nuovo”.

Alfonso Signorini
Alfonso Signorini

Maurizio Costanzo contro il Grande Fratello Vip e i concorrenti scorretti

Questo il duro commento di Maurizio Costanzo: “Il GF Vip ha davvero toccato il fondo, ma la colpa non è del format, né tantomeno del conduttore – ha spiegato al magazineio mi riferisco alle persone che hanno frequentato quella casa. Si tratta di professionisti, che sanno perfettamente che ci sono telecamere ad osservarli. Ecco perché certi comportamenti sono inaccettabili”. Costanzo, seppure senza dirlo chiaramente, si riferisce agli squalificati di questa e altre edizioni.

Fausto Leali (frasi razziste), Denis Dosio e Stefano Bettarini (bestemmie), Filippo Nardi (frasi sessiste e minacce) e poi l’ultima in ordine di tempo, Alda D’Eusanio (per diffamazione verso Laura Pausini).  In particolare, Costanzo ebbe già modo di attaccare Fausto Leali, in merito alle sue idee politiche: “Benito Mussolini? Si sapeva che lui ha queste idee, già solo per questo gli autori non avrebbero dovuto accettarlo nel gioco”. Poi il giornalista chiese le scuse pubbliche di Leali nei confronti del fratello di Balotelli, attaccato con un epiteto razzista.