Devastante crollo dei Bitcoin: i motivi del tonfo in borsa

Clamoroso crollo dei Bitcoin nell’ultima settimana: il valore in borsa è sceso sotto i 40mila dollari. I motivi

Bitcoin
web source

C’è una situazione da monitorare attentamente in questi ultimi giorni. I Bitcoin, una delle monete virtuali più famose al mondo, hanno subito un tonfo vertiginoso in borsa, attestando il proprio valore al di sotto dei 40mila dollari.

Una recessione inaspettata che ha gettato nello sconforto tantissimi investitori che avevano deciso di affidarsi alle cryptovalute di recente e che preoccupa molto in ottica presente e futura. Ma cosa c’è dietro il crollo dei Bitcoin? Le ragioni fondamentali di questa perdita clamorosa sono due.

LEGGI ANCHE: ARRIVA LA CARTA DI CREDITO DEL FUTURO: CASHBACK IN BITCOIN

La prima, e probabilmente la più importante, è stata la decisione della Borsa Cinese che di fatto ha proibito alle istituzioni finanziarie di effettuare pagamenti in monete virtuali. In pochi giorni i Bitcoin hanno bruciato 700 miliardi di capitalizzazione e hanno perso il 20% del proprio valore, considerando che l’11 maggio si attestavano intorno ai 57mila dollari.

Crollo Bitcoin: l’autogol clamoroso di Elon Musk

Elon Musk
web source

L’altro motivo è dovuto ad un recente tweet di Elon Musk. Il fondatore di Tesla ha annunciato che la sua azienda avrebbe smesso di accettare criptovalute come mezzi di pagamento, poichè per produrre Bitcoin è richiesto un uso ingente di combustibili fossili.

La notizia ovviamente ha avuto grandissime ripercussioni in Borsa, facendo crollare il valore della moneta virtuale. Ma il tweet in questione ha provocato anche una grossa perdita in casa Musk.

LEGGI ANCHE: FACEBOOK, IN ARRIVO LIVE AUDIO ROOMS PER BATTERE CLUBHOUSE: LE NOVITÀ

L’imprenditore, che pochi giorni fa era diventato l’uomo più ricco al mondo superando Jeff Bezos, si è ritrovato improvvisamente terzo in classifica. La Tesla infatti ha perso il 2.2% in borsa ed il suo patrimonio è stato stimato con un -24%. Un vero e proprio autogol che ha avuto conseguenze terribili anche per gli altri investitori.

Non solo Bitcoin, ma anche le altre criptovalute sono in crisi. Ether, la moneta principale per la rete blockchain di Ethereum, ha perso oltre il 40% del suo valore in meno di 24 ore. Perdite anche per Coinbase.