Lazio, finalmente è arrivata la firma: annuncio imminente

Anche la Lazio ha finalmente il suo allenatore per la prossima stagione: Maurizio Sarri ha firmato un biennale con il club di Lotito

Lotito
Claudio Lotito (web source)

Tra poche ore anche la Lazio avrà il suo allenatore per la prossima stagione. Si tratta di Maurizio Sarri, con il quale la trattativa andava avanti da ormai una decina di giorni e che ha ormai firmato il contratto con la società biancoceleste. L’annuncio ufficiale è atteso per stasera ma non dovrebbero esserci più colpi di scena.

I tifosi laziali erano in trepidante attesa e sicuramente ora vorranno attendere il comunicato della società prima di festeggiare, memori di quanto avvenuto un paio di settimane fa col “tradimento” di Simone Inzaghi. L’ex tecnico infatti aveva fatto capire di aver rinnovato il contratto a cena salvo poi andare all’Inter il giorno dopo.

LEGGI ANCHE: NAPOLI, SPALLETTI HA FINALMENTE DECISO IL PORTIERE TITOLARE. NIENTE PIÙ ALTERNANZA

Lazio, Maurizio Sarri ha detto sì: attesa per il comunicato

Maurizio Sarri
web source

Maurizio Sarri ha firmato nel pomeriggio un biennale da 3 milioni a stagione, che con i bonus legati al rendimento e soprattutto alle qualificazioni europee potrà arrivare a 4 milioni.

Lotito ha anche incluso l’opzione per il rinnovo per un’ulteriore terzo anno. Sarri arriva dopo un anno di pausa: nel 2020 aveva vinto il titolo con la Juventus ma era stato lo stesso esonerato a fine stagione. L’ex tecnico di Chelsea e Napoli, inoltre, ha vinto un’Europa League con i blues.

L’entusiasmo dei supporters biancocelesti è alle stelle: Sarri era sicuramente la migliore opzione disponibile sul mercato e soprattutto dopo la vicenda Inzaghi e l’ingaggio di Mourinho da parte dei rivali romanisti, il morale era decisamente a terra.

LEGGI ANCHE: SERIE A, 10 ORARI DIVERSI PER LE PARTITE NEL 2021/22: IL MOTIVO

Con Sarri alla Lazio si conclude il valzer di panchine in Serie A, almeno per quel che riguarda le big. Soltanto Milan e Atalanta hanno confermato i propri tecnici, mentre il resto delle squadre si sono riorganizzate. Allegri è tornato alla Juventus, Spalletti ha firmato col Napoli, Inzaghi allenerà i Campioni d’Italia e Mourinho la Roma. Un campionato che si prospetta davvero spettacolare.