Il famoso conduttore della RAI cambia tutto: ecco cosa fa oggi

Una svolta veramente curiosa quella del presentatore Fabrizio Gatta che, dopo la TV, ha scelto una carriera veramente interessante. 

fabrizio gatta
(fonte: web source)

Lo ricorderete, forse, come il volto del Capodanno di Rai Uno che ha condotto dal 1999 fino al 2012 o per essere stato il conduttore ed autore di trasmissioni importanti come Linea Verde e Linea Blu.

Parliamo proprio di uno dei conduttori italiani più conosciuti, prolifici e famosi che dopo vent’annidi onoratissima carriera ha deciso di abbandonare le scene.
Ritiratosi a vita privata nel 2013, da poco abbiamo scoperto che cosa ha deciso di fare nella vita: scommettiamo che rimarrete stupiti?

Fabrizio Gatta diventerà prete a Dicembre 2021

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gossip&Tv (@gossiptvvv)

Si tratta di uno dei volti più noti della televisione italiana anche se, dobbiamo ammetterlo, mancava dalle scene da qualche anno.
Ritiratosi nel 2013 per seguire la sua vera vocazione, Fabrizio Gatta ha infatti lasciato indietro un mondo intero, fatto di glamour, televisione, personaggi famosi e vita di successo.

Di certo, però, qualcosa mancava in questa vita piena di persone e situazioni, se già nel 2013, Fabrizio Gatta dichiarava alla rivista Credere come riporta il Corriere della Sera:
Avevo successo, belle auto, belle donne, non mi mancava nulla. Vivevo un po’ quel senso di onnipotenza che ti dà la notorietà. Ma qualcosa mancava.

LEGGI ANCHE –> Uomini e Donne, Tina Cipollari lascia il programma? Arriva la risposta

Dopo aver iniziato la sua carriera nel 1996, dunque, il famoso conduttore ha deciso che 20 anni (o quasi) di intensissima attività bastavano.
Nel 2013 ha lasciato la carriera per iniziare un percorso di studi più affine ai suoi interessi che lo ha portato, nel 2019 a raggiungere un traguardo importante.

Nel 2019, dopo un lungo percorso di studi, Fabrizio Gatta si è laureato in Teologia alla Pontificia Università Gregoriana.
Di pochi giorni fa è la notizia che in questo periodo, l’ex conduttore televisivo sia stato ordinato diacono presso la Diocesi di Ventimiglia-San Remo.
Adesso, Don Fabrizio come verrà già chiamato dai suoi parrocchiani, dovrà terminare il periodo di diaconato transeunte che lo porterà fino a Dicembre 2021.

Dopo il lungo percorso, finalmente, Fabrizio Gatta verrà ordinato presbitero e cioè colui che può guidare la comunità cristiana, presiedere il culto ed annunciare la parola di Dio.
Insomma, un bel traguardo per il volto noto della televisione che, nelle sue nuovi “vesti”, sembra essere più felice che mai.

Perché Fabrizio Gatta ha scelto di diventare prete? Le sue dichiarazioni dopo la notizia

fabrizio gatta
(fonte: web source)

Secondo le parole dello stesso conduttore, intervistato da il Secolo XIX, e riportate da Gossipetv, Fabrizio Gatta non ha mai abbandonato il rapporto con la fede.
Certo, per molti anni si è “allontanatodall’istituzione della Chiesa ma non la ha mai abbandonata davvero.
“È normale, durante l’adolescenza. Le crisi servono per essere superate, è giusto così, è una crescita”.

A convincerlo del fatto che la sua carriera non fosse nella TV (da piccolo, a quanto pare, Fabrizio Gatta sognava di diventare il nuovo Pippo Baudo), è stato il rapporto con l’amore e con le donne.
Non c’è stato l’amore della mia vita, quello del per sempre. Doveva arrivare un Incontro più importante. L’amore che ti cambia la vita per sempre è quello per Dio. Ho lasciato tutto per Lui. E Nostro Signore mi ha davvero cambiato la vita”.

LEGGI ANCHE –> Denise Pipitone, svolta nel caso. Parla l’ex PM: “So chi è e cosa fa”

Anche se Fabrizio Gatta è nato a Roma, la sua mamma e la sua famiglia sono originari di Sanremo.
Per questo motivo, dunque, il famoso ex presentatore ha deciso di ritornare a Sanremo e di “esercitare” in questa città. La reazione della mamma di Fabrizio alla notizia fa sicuramente sorridere: “Mia mamma prendeva le gocce per dormire!“.

Ma, scherzi a parte, c’è anche spazio per una riflessione più profonda sui motivi e su che cosa abbia spinto Fabrizio sulla strada della religione.
Motivi importanti, che fanno la differenza tra una persona felice e realizzata da una ugualmente realizzata ma senza uno scopo: “Il conduttore con i soldi, le auto potenti, abituato alla bella vita, che lascia tutto…. succede che non ti basta più quello che fai, deve avere un senso. Il successo, i soldi, lo share, l’applauso non ti bastano più. E allora, cerchi di fare del bene. Di impegnarti. Di fare un’adozione a distanza. Cerchi di capire il Mistero. E ti metti in gioco”.