Piera Maggio contro Carmelo Abbate: il messaggio mandato a Nuzzi

Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, ha deciso di far sentire la sua voce contro il programma Quarto Grado. Ecco che cosa è successo. 

piera maggio
(fonte: web source)

La vicenda legata alla scomparsa di Denise Pipitone, purtroppo, continua a far parlare e, spesso, rischiando di superare i limiti della decenza e del buoncostume.
Un buon esempio potrebbe essere quanto accaduto durante la puntata di ieri di Quarto Grado, quando l’opinionista e giornalista Carmelo Abbate si è lasciato andare a dei commenti decisamente poco edificanti sulla vicenda.

La mamma di Denise Pipitone, però, ha deciso di rispondere inviando un messaggio al conduttore della trasmissione.
Ecco cosa c’è scritto e che cosa è successo.

Piera Maggio contro Carmelo Abbate: il testo del messaggio mandato a Gianluigi Nuzzi

Durante la puntata di ieri, 18 Giugno 2021, di Quarto Grado il giornalista Carmelo Abbate ha deciso di commentare la vicenda di Denise Pipitone.
La storia della bambina rapita a Mazara del Vallo il 1 Settembre del 2004, infatti, è decisamente (e tristemente) risalita agli onori della cronaca a causa di un possibile ritrovamento.

In Russia, qualche tempo fa, una giovane donna che assomigliava molto a Denise cercava i suoi genitori. Il risultato del test, però, è stato negativo e la storia si è sgonfiata.
Fortunatamente, però, questo ha riacceso i riflettori sulla vicenda ed anche sull’instancabile impegno dei genitori e di Piera Maggio particolarmente, che sono ancora alla ricerca della verità.

LEGGI ANCHE –> Denise Pipitone, svolta nel caso. Parla l’ex PM: “So chi è e cosa fa”

Purtroppo, però, l’attenzione mediatica porta con sé anche un determinato numero di commenti e commentatori che non sempre sanno quando fermarsi.
Quanto avvenuto ieri sera è l’ennesima prova che, purtroppo, ci sono alcune situazioni che possono facilmente diventare “estreme“.
Commentare senza sosta un evento che non solo è doloroso ma è ancora in fase di indagine può diventare molto complicato.

Ecco quindi che Piera Maggio si è trovata ieri sera a sentire le parole del giornalista Carmelo Abbate durante l’intervista a Quarto Grado, programma condotto da Gianluigi Nuzzi.
Offesa dal contenuto del commento di Abbate, Piera Maggio ha deciso di rispondere mandando un messaggio al conduttore.

Signor Nuzzi ma a lei pare onesto il comportamento schifoso usato nei miei confronti dal suo collega Carmelo Abbate? E lei che lo fa parlare con tutta tranquillità. Ma come vi sentite a far denigrare una madre a cui le è stata rapita una bambina, cercando di giustificare la violenza. Cosa ne sapete di me, ma come vi permettete di giudicarmi e a farmi giudicare pubblicamente senza sapere. Ma secondo il suo parere di padre e di genitore, se questo venisse fatto ad una persona a lei cara lo accetterebbe? Tutto questo è di uno squallore vergognoso. Non sapete realmente nulla della mia vita e mi fate passare per una donna frivola, leggera e senza sentimenti. Vergogna, no?

Che cosa ha detto Carmelo Abbate a Quarto Grado

Il messaggio di Piera Maggio è di certo piuttosto chiaro e diretto: la donna, infatti, ha deciso di scrivere al conduttore della trasmissione dopo aver sentito le parole di Carmelo Abbate.
Il giornalista, intervenuto in trasmissione proprio per discutere il caso di Denise Pipitone, non si è di certo risparmiato.

Su Piera Maggio in particolare, infatti, l’opinionista ha dichiarato:
E poi quale movente dovrebbe avere Jessica? Mettetevi nei suoi panni, era una bambina di 12 anni. Vedono il padre infrattato con un’altra donna, il paese mormora e l’uomo alle figlie giura di non avere un’amante. Poi questa donna resta incinta e Jessica cosa doveva pensare della signora che le aveva portato via il padre?

LEGGI ANCHE –> Denise Pipitone, Piera Maggio stremata: lo sfogo della donna a Chi l’ha Visto

Certo, termini come “infrattato” e la descrizione della situazione delle famiglie protagoniste della terribile vicenda ridotte ad un semplice problema di “donne, amanti ed incinta” sono stati abbastanza per far “sbottare” Piera Maggio.
Di certo, il commento potrebbe sembrare atto a “giustificare” un sentimento di odio da parte di Jessica verso Piera Maggio e sua figlia.

In ogni caso, però, Piera Maggio non ha gradito la descrizione della situazione ed anche il modo in cui la sua figura è stata rappresentata.
Carmelo Abbate, oggi su Twitter, ha deciso di rispondere in questa maniera:

Io leggo gli atti del processo, non esprimo giudizi morali“.
Purtroppo, evidentemente, qualcosa ieri non ha funzionato nella sua comunicazione ed oggi la questione è più accesa che mai.
Il continuo commento ed attenzione mediatica riservata a questa vicenda forse ha raggiunto un punto di “rottura”.

Cosa accadrà ancora?