Todaro lascia Ballando con le Stelle: ex collega svela strano retroscena

Continua a far discutere l’addio di Raimondo Todaro a Ballando con le stelle. Un suo ex collega ha rivelato un retroscena molto strano

Logo Ballando Con le stelle
web source

E’ appena passato ferragosto e tra pochi giorni gli italiani, terminate le vacanze, cominceranno a tornare a casa e a riprendere la loro vita quotidiana. Questo significa anche che a breve ripartiranno tutti i programmi televisivi più amati. Sono già ultimati i palinsesti del prossimo periodo autunnale ed in tanti aspettano con curiosità la nuova edizione di Ballando Con le Stelle.

Tra annunci sui nuovi concorrenti e indiscrezioni clamorose, il caso che ha fatto più discutere in queste settimane è stato l’addio di Raimondo Todaro dallo show presentato da Milly Carlucci.

Il ballerino ha lasciato dopo 15 anni per approdare, pare, ad Amici di Maria De Filippi, probabilmente come nuovo insegnante di danza. Uno sgarbo che non è stato vissuto bene dalla conduttrice, soprattutto per aver ricevuto l’annuncio via social e non di persona. A quanto pare Todaro ha spiazzato davvero tutti, anche i suoi colleghi più fedeli. Ad esempio Simone Di Pasquale, altro noto ballerino del programma, ha raccontato un particolare davvero strano.

LEGGI ANCHE: BALLANDO CON LE STELLE: DOPO L’ADDIO DI TODARO, ECCO LA NUOVA STAR DELLO SHOW

Ballando con le stelle, Simone Di Pasquale rivela un retroscena su Raimondo Todaro

Simone Di Pasquale
web source

“Ho appreso la notizia dai social e gli ho mandato subito un messaggio, però lui mi ha risposto in modo molto vago. So anche che Milly gli ha detto di essere dispiaciuta, ma preferisco non entrare nei particolari. Solo loro due sanno qual è la verità”. A quanto pare, dunque, Todaro non ha voluto rivelare nemmeno ad uno dei suoi colleghi più stretti il vero motivo della sua scelta. Abbastanza strano, visto che generalmente dopo tanti anni con i colleghi si crea un rapporto di confidenza.

LEGGI ANCHE: MILLY CARLUCCI FURIOSA: SPUNTA IL CLAMOROSO RETROSCENA

Ad ogni modo Di Pasquale non ha voluto condannare la decisione di Raimondo, ma lo ha criticato per tutta la polemica con la Carlucci che ne è susseguita: “Non ho trovato carina la discussione tra lui e Milly. Se fossi stato al suo posto, invece di telefonarle l’avrei incontrata di persona per comunicarle la cosa”.