Pesava 308 kg: dopo Vite al limite, Donald Shelton stravolge tutto

Vite al Limite ha conquistato sempre di più il pubblico italiano. Le ultime stagioni in Italia sono state un vero e proprio successo. La storia di Donald Shelton e il suo cambiamento

Il percorso che i pazienti di Vite al Limite intraprendono è spesso difficile, e non sempre si riesce ad arrivare al risultato. L’obiettivo è, naturalmente, arrivare a conquistare un peso più compatibile con una vita quanto più normale possibile. Tuttavia, i casi di obesità sottoposti al dottor Nowzaradan sono gravissimi, con un peso che va quasi sempre oltre i 250 chili e spesso arriva a toccare i 300 e più.

Pesava 308 kg: dopo Vite al limite, Donald Shelton stravolge tutto
Pesava 308 kg: dopo Vite al limite, Donald Shelton stravolge tutto (websource)

E’ il caso di Donald Shelton, che ricordiamo come uno dei primi pazienti che ha partecipato al programma ambientato in Texas. Il ragazzo, con una storia drammatica alle spalle, era arrivato a pesare ben 308 chili. Per fortuna, l’incontro col dottor Now gli ha letteralmente salvato la vita.

Leggi anche – Pesava 330 kg, poi la partecipazione a Vite al limite: l’epilogo che nessuno si aspettava

Vite al Limite, l’incredibile trasformazione di Donald Shelton: ha perso circa 200 chili

Donald Shelton oggi
Donald Shelton oggi (websource)

Il suo percorso è stato lento e molto difficile: l’apparizione a Vite al Limite risale al 2012, ed è servito molto tempo. Col suo enorme peso il ragazzo era costretto a muoversi su una robusta sedia a rotelle. Il dottor Now lo ha guidato attraverso un percorso per fargli perdere 137 chili e portarlo così all’intervento di bypass gastrico.

Leggi anche – Pesava 270, dopo Vite al limite è uno schianto: che trasformazione!

Dopo una severa dieta Donald ha perso ben 137 chili. Nonostante nel frattempo gli sia stata diagnosticata la sindrome di Guillain-Barre, il ragazzo ha proseguito il suo percorso e dopo l’operazione è rinato. Le foto di oggi sono piacevolmente sorprendenti, soprattutto dopo che le voci di una sua morta a causa diquesta malattia sono state smentite dal diretto interessato.