Alvise Rigo, incredibile trasformazione: ecco com’era da bambino

Bello, sexy e tenebroso, Alvise Rigo ha sempre più ammiratrici: sui social una sua foto da bambino ha lasciato tutti senza parole

Alvise Rigo è uno dei nuovi protagonisti dell’edizione 2021 di Ballando con le stelle. Bello e dannato, il giovane non è molto conosciuto nel mondo dello spettacolo ma dopo la prima puntata si è fatto subito notare soprattutto per il suo aspetto fisico.

Alvise Rigo
Web source

Alvise ha 28 anni e per molto tempo ha dedicato la sua vita al rugby: tanti gli anni passati tra le fila del Lazio Rugby prima che un brutto infortunio ne pregiudicasse la carriera. Da quel momento in poi è diventato prima personal trainer e successivamente bodyguard delle star.

Durante lo show di Milly Carlucci si esibisce in coppia con Tove Villford: la sua prima performance ha fatto registrare un totale di 33 punti, ma il suo corpo attraente è diventato subito oggetto di discussione. Alvise è ancora giovanissimo, ma spulciando tra le sue foto sui social è facile notare una grande trasformazione da quando era bambino ad oggi.

LEGGI ANCHE: Ballando con le stelle 2021, nasce la prima coppia? Passione durante le prove

Alvise Righi, che trasformazione: ecco com’era da bambino

Addominali scolpiti e fisico imponente, l’ex rugbista ha postato la sua prima foto su Instagram nel 2019. Nonostante la sua bellezza sia indiscutibile, è evidente come il suo look sia cambiato negli ultimi due anni: nei primi scatti infatti Alvise si mostrava con i capelli corti e senza barba, per poi invece arrivare alle foto più recenti con i capelli lunghi e la barba folta a rimarcare il suo aspetto di bello e dannato.

Ma c’è anche un altro scatto che ha colpito particolarmente il popolo del web: quello in cui si mostra in tutta la sua innocenza in una sua foto da bambino, con tanto di cappellino rosso e felpa di Topolino.

Alvise da bambino
Instagram

LEGGI ANCHE: Grave lutto per il concorrente di Ballando con le stelle: struggente addio

Divertente anche la didascalia, in cui viene citata una parte della sigla del “Principe di Bel-Air” interpretato da Will Smith: “Le mie giornate passavano così tra un Mickey Mouse sul pigiama e un film di Spike Lee”.