Il dramma di Anna Safroncik: lo sfogo dell’attrice

Nessuno è al sicuro al momento, ma non si può non trattare il dramma che stanno vivendo persone come Anna Safroncik. Dolore, paura e impotenza, stanno divagando nel mondo. La ragione? Una guerra tra fratelli, imperialista e di egemonia. Ecco le parole dell’attrice riferite al pericolo in Ucraina.

La donna è molto amata nel panorama televisivo italiano. Anna Safroncik è un’attrice talentuosa, ma è anche una persona di gran cuore. La verità che però pochi sanno, è che è nata a Kiev, Ucraina. Quindi, gli ultimi eventi la stanno toccando profondamente. Così, si lascia andare ad uno sfogo, ma soprattutto ad una testimonianza di valore storico per i posteri, perché sappiamo quanto male faccia la guerra. Ecco le parole e la preoccupazione per i familiari, è una situazione al limite della pericolosità.

anna safroncik
fonte: https://www.instagram.com/annasafroncik/

L’intero mondo è sotto pressione, ma a pagarne le conseguenze per primi sono proprio gli abitanti dell’Ucraina. Popolo forte e generoso, ricco di tradizioni, è piegato dalla guerra che negli ultimi giorni sta decisamente facendo tremare di paura. Bombe, assalti alla Capitale, Kiev, e civili in pericolo. Come dovrebbero sentirsi persone come Anna Safroncik che hanno la maggior parte dei parenti in questo luogo di paura?

I drammi di recente stanno decisamente facendo perdere la speranza. Oltre alle guerre, che aggravano un quadro già complesso, ci sono sempre in continui sviluppo, mali terribili da superare. E’ il dramma dell’ex volto di Uomini e Donne che ha il nome di carcinoma, una situazione che sta vivendo senza l’aiuto di nessuno.

Quindi, già erano troppi i problemi della vita causati dalle malattie, con l’arrivo della guerra la situazione non può che essere ancora più triste. Così, l’attrice rivela al pubblico delle parole inedite riferite alla situazione che sta vivendo direttamente.

LEGGI ANCHE -> Dramma per Soleil Sorge: il racconto in diretta al GF Vip

Dramma Anna Safroncik: paura per i familiari a Kiev

Come se non bastasse, le tragedie continuano a imperversare anche in altri Paesi. Ovviamente, si tratta di qualcosa di imparagonabile alla guerra in Ucraina, ma anche una ex coppia di Uomini e Donne sta vivendo la paura per eventi spiacevoli, per cui possiamo confermare che l’intero mondo sta perdendo la via della pace. Anna Safroncik si lascia andare ad una testimonianza che merita di essere accolta con sensibilità. Sperando di trovare le parole giuste per trattare una tragedia del genere, ecco gli ultimi aggiornamenti della guerra in Ucraina confermati dall’attrice.

anna safroncik ucraina
fonte: https://www.instagram.com/annasafroncik/

LEGGI ANCHE -> Dramma per la campionessa: il ricordo del fratello morto sotto una valanga

La foto vale più di mille parole: Stop War! E’ stata pubblicata dall’attrice nel suo profilo ufficiale di Instagram, ma è anche il coro che stanno intonando le persone di tutto il mondo. Pure il popolo russo non vorrebbe questa guerra che sta costando l’esistenza a troppe persone innocenti. Una guerra non è, e non sarà mai giustificata da nessuna argomentazione.

L’attrice racconta una situazione terribile. Ci sono persone che vorrebbero scappare dalle bombe, ma non possono. La ragione risiede nella Legge Marziale e nel fatto che chiunque, anche per strada potrebbe essere arruolato! Racconta così:

Vorremmo portare via i nostri cari da Kiev, ma al momento è impossibile. Vige la legge marziale, ma soprattutto qualunque uomo venga fermato per strada su territorio ucraino viene arruolato a forza. Mi ha fatto sapere una mia amica che il marito è stato fermato mentre stava per raggiungerla. Gli hanno dato un minuto per salutarla al telefono e cambiarsi per partire.”

La paura per gli amici e parenti è alimentata dal fatto che è proprio il papà, Professore Universitario, a trovarsi in città e nel bel mezzo del pericolo. Infatti, lei ha proprio paura che anche lui, nonostante l’età, possa essere arruolato! Afferma:

Sento mio padre ogni ora per sapere come va. Siamo molto angosciati e nessuno ha dormito stanotte. A Kiev si sentono bombe, spari, le famiglie sono dentro casa. Da qui è difficile continuare a portare avanti gli impegni quotidiani. Le famiglie sono dentro casa e aspettano, aspettiamo tutti.”

Oltre ad aspettare, e a sperare di non essere colpiti dalle bombe, non si può fare nulla. Scappare è praticamente impossibile, e la via della salvezza non sembra essere ancora stata trovata. Anna spiega che il papà sta bene, ma è lui che la rassicura, perché lei prova troppa paura. In uno scenario del genere è però molto difficile riuscire a trovare la speranza.

Augurando il meglio al popolo Ucraino e sperando di vero cuore che tutto questo possa finire, restiamo aggiornati.