L’incredibile rivelazione dell’esperto: “Diana si poteva salvare”

Diana Spencer poteva salvarsi? Sembra proprio di si. Almeno è questo il pensiero di un esperto, che ha parlato a distanza di 25 anni dalla sua morte

Diana Spencer è morta nella notte tra il 30 ed il 31 agosto del 1997 a Parigi, mentre provava a fuggire dall’ennesimo inseguimento da parte dei paparazzi. Lady D. era perseguitata dalla stampa di tutto il mondo, non veniva mai lasciata in pace e probabilmente non riusciva più a gestire questa situazione. La moglie di Carlo non fu l’unica vittima quella sera.

Diana Spencer
Foto: web source

Insieme a lei morirono anche il suo compagno dell’epoca Dodi Al-Fayed e l’autista dell’auto, Henri Paul. Ci fu un solo superstite, la guardia del corpo della Principessa del Popolo, Trevor Rees-Jones, l’unico a indossare la cintura di sicurezza nel momento dell’impatto fatale. A distanza di venticinque anni si è fatto avanti un esperto, il quale ha riacceso nuove polemiche sulle vicende riguardanti quella notte. Diana poteva essere salvata? Ecco tutti i dettagli.

Diana avrebbe potuto sopravvivere all’incidente: ecco perché

Diana Spencer poteva salvarsi o non c’era niente da fare? Nel corso del documentario L’ultima Verità, andato in onda il 31 agosto su Sky, è intervenuto Tom Treasure, ex chirurgo cardiotoracico all’epoca dell’incidente. È il medico che ha compilato il referto sulla morte di Diana, sempre al centro di polemiche nonostante siano ormai passati venticinque anni dalla sua scomparsa.

Secondo l’esperto, se i medici che hanno soccorso la principessa avessero individuato prima la fonte dell’emorragia interna che ha provocato la sua morte, probabilmente oggi Diana Spencer sarebbe ancora viva. “Diana è stata estratta viva e priva di sensi dall’auto, con la circolazione compromessa ed il battito accelerato”, ha rivelato Treasure durante l’intervista.

E ancora: “Era chiaro che ci fosse un’emorragia interna ed in questi casi si effettua una trasfusione ma bisogna trovare la fonte dell’emorragia. Se i medici avessero conosciuto la natura dei traumi, probabilmente avrebbero individuato la ferita e oggi Diana Spencer sarebbe ancora viva”. Sono parole che hanno scatenato molte polemiche in Gran Bretagna ed è probabile che la Royal Family non abbia accolto con molto favore questa intervista. Durante la trasmissione sono intervenuti diversi medici e hanno fornito pareri discordanti.