Svegliati Amore Mio, ArcelorMittal: lavoratori sospesi. Il motivo è assurdo

Polemica tra l’ArcelorMittal ed i lavoratori sospesi a causa della fiction “Svegliati Amore Mio”. Ecco che cosa è successo.

Il colosso industriale ArcelorMittal ha preso una decisione decisamente controversa riguardo alcuni dei suoi lavoratori. A quanto pare, infatti, l’azienda (ex Ilva di Taranto) avrebbe sospeso alcuni dei suoi operai per via di alcuni post su Facebook. Pronta la reazione del sindacato insieme a quella dei registi, che si sono detti “sgomenti”.
Ecco che cosa è successo.

ArcelorMittal, lavoratori sospesi: ecco cosa è successo

arcelor mittal operai sospesi
(fonte: profilo ufficiale Instagram)

Alcuni lavoratori dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal di Taranto hanno ricevuto una contestazione disciplinare da parte dell’azienda, con immediata sospensione dell’attività lavorativa, interdizione ai luoghi di lavoro e richiesta di giustificazioni entro 5 giorni.

Queste le parole, riportate da TgR Puglia, del coordinatore provinciale dell’USB (Unione Sindacale di Base), Franco Rizzo. A quanto pare, infatti, l’ArcelorMittal, nome del colosso industriale che ha “sostituito” l’Ilva di Tarano, avrebbe sospeso e sanzionato alcuni dei suoi operai.

Il motivo? Alcuni lavoratori avrebbero condiviso sul proprio profilo Facebook un post che invitava tutti a guardare Svegliati Amore Mio. Anche se la fiction non fa, ovviamente, riferimento all’ex Ilva di Taranto o alla ArcelorMittal, il messaggio del post su Facebook era abbastanza chiaro.

Il post condiviso dagli operai invitava, infatti, a guardare attentamente la fiction. Tra la storia di finzione e quella reale c’è un forte parallelismo che richiama il dramma dei bambini ammalatisi a causa dei veleni emessi dalla fabbrica. Il post avrebbe contenuto anche dei termini più forti, riporta FanPage, come “vergogna” od “assassini“.

Per questo motivo, quindi, la dirigenza della Arcelor Mittal ha deciso di intervenire chiedendo la sospensione immediata ed una richiesta di giustificazioni ai lavoratori che hanno condiviso il post sul famoso social network.

La nota di risposta dal sindacato

Secondo la nota firmata anche da Franco Rizzo e pubblicata sui canali social della USB di Taranto, il clima in azienda sarebbe decisamente teso.

Non è la prima volta che ArcelorMittal tenta di mettere il bavaglio ai lavoratori che, a questo punto vengono privati anche della possibilità di avere e condividere un’opinione in merito agli effetti acclarati, in ambito sanitario e ambientale. Gravissimo il continuo tentativo di volere a tutti i costi alimentare un clima di terrore all’interno dello stabilimento.”

Il post continua, sostenendo che provvedimento faccia parte di una “durissima repressione in fabbrica

🔴 Contestazione disciplinare di #ArcelorMittal

“Continua la durissima repressione in fabbrica, contestazioni…

Pubblicato da Usb Taranto su Venerdì 2 aprile 2021

Svegliati amore mio, Ricky Tognazzi e Simona Izzo con gli operai sospesi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ricky Tognazzi (@rickytog)

Sulla questione sono intervenuti anche i registi della fiction, Ricky Tognazzi (che qui si era espresso su Federica Sciarelli) e Simona Izzo. I famosi artisti hanno deciso di esprimere solidarietà agli operai sospesi tramite alcuni post sui loro profili social.

Simona Izzo, in particolare, ha commentato chiedendo dove sia finito il diritto di esprimersi. Inoltre ha sostenuto che la drammaturgia ha il potere di svegliare le coscienze. Di certo, la vicenda narrata nella serie è una di quelle può veramente avere un impatto sulla coscienza di molti.

La fiction (di cui vi abbiamo svelato la trama qui), è interpretata da Sabrina Ferilli ed Ettore Bassi (che ha parlato qui delle “scelte difficili”).

arcelor mittal operai sospesi
(fonte: web source)

Insomma, a quanto pare Svegliati Amore Mio ha già colpito “nel segno”.

Seguiremo per voi tutti gli sviluppi di questa vicenda.