Fiocco azzurro a Ballando con le stelle: la “famiglia” di Milly Carlucci si allarga

La “famiglia” di Milly Carlucci si allarga: fiocco azzurro a Ballando con le stelle

Il talent show Ballando con le stelle si è appena concluso e ha visto come vincitori della sedicesima edizione la coppia di ballo formato dalla cantante Arisa e Vito Coppola.

Ballando con le stelle fiocco azzurro
(fonte: web source)

Ma non è l’unica bella notizia: proprio durante quella notte, una ballerina professionista di Ballando con le stelle si trovava in sala parto. Non è stato affatto facile, ma il fiocco azzurro è stato affisso alla porta.
Scopriamo insieme di chi si tratta

Fiocco azzurro per Veera Kinnunen, professionista a Ballando con le stelle: “Ho iniziato a piangere

Veera Kinnunen è una ballerina svedese che ha lavorato a Ballando con le stelle per sette anni consecutivi fino a quando non è rimasta incinta.

Ballando con le stelle fiocco azzurro
(fonte: web source)

Il suo compagno è il judoka Salvatore Mingoia e la coppia si è conosciuta ad una cena organizzata dalla ballerina Anastasa Kuzimina e il campione olimpionico di judo Fabio Basile alla fine del primo lockdown del 2020.

Leggi anche –> Lacrime a Ballando con le stelle: l’addio che fa male

Da quel momento, la coppia non si è più separata e da un mese sono diventati genitori del piccolo Valter.
Veera ha partorito il 19 dicembre, durante la notte della finale di Ballando con le stelle, ma niente è andato come si aspettava la ballerina.

In un’intervista rilasciata per il settimanale Di Più, la ballerina racconta che nel bel mezzo delle contrazioni, Veera ha scoperto una notizia che l’ha lasciata pietrificata.

La Kinnunen aveva programmato tutto nel minimo dettaglio: da mesi si era affidata ad una clinica privata di Roma e qui aveva svolto i monitoraggi, le ecografie e pure il corso preparto.
Aveva anche scelto la stanza dove avrebbe dormito e visitato la sala parto.

Era tranquilla e sicura fino a quando non sono arrivate le contrazioni. Pronta per partire, Veera scopre che per un emergenza la clinica di Roma era chiusa.

Leggi anche –> Ballando con le stelle, Milly Carlucci cala l’asso: primo nome per il 2022

La ballerina impazzisce e racconta nell’intervista: “A quel punto ho cominciato a gridare ‘Non voglio partorire, non voglio partorire’. Mi sono rannicchiata sul letto, ho iniziato a piangere. Ero nel panico più totale. Non avevo proprio preso in considerazione l’idea di partorire altrove“.

E’ Salvatore a prendere le redini in mano della situazione e porta la sua compagna al Policlinico Gemelli.
Veera rimane nel pronto soccorso per ben sei ore, dalle sette alle quattordici e poi entra in sala parto. La situazione diventa critica: la ballerina deve fare i conti con 18 ore di travaglio e l’epidurale per aiutarla con i dolori, ma ecco che nasce il piccolo Valter.

La Kinnunen è diventata mamma e si gode i giorni seguenti con il suo bambino anche se è molto stanca. Valter dorme poco e si sveglia all’alba e, soprattutto, ha bisogno di mangiare ogni tre ore.

Salvatore e la fidanzata dormono in camera loro con una culletta attaccata al loro letto. Questo è un modo per rendere il neonato da subito indipendente, ma vicino per accudirlo.

Leggi anche –> Ballando con le stelle, è guerra: scintille e scontro a distanza

La scelta del nome è stata fatta attraverso un compromesso della coppia. Valter è un nome usato sia in Svezia, terra natia di Veera, e in Italia, paese del compagno.
Ma il bimbo ha anche altri due nomi: Rosario, come il nonno paterno, e Argo, come quello materno.

Ballando con le stelle fiocco azzurro
(fonte profilo Instagram @veerakinnunen)

Veera Kinnunen è molto contenta insieme al piccolo Valter e il suo compagno Salvatore. Quando il bambino diventerà più grande, la coppia convolerà a nozze, ma nel mentre si godono le loro coccole affiggendo alla porta al tanto atteso e meritato fiocco azzurro