Come lavare i maglioni di lana in lavatrice: i trucchi per un risultato impeccabile

I maglioni di lana sono senza dubbio i capi di cui non si può fare a meno nelle fredde giornate invernali, ma qualche volta anche autunnali. Esistono dei metodi infallibili per avere un risultato a prova di morbidezza e di qualsiasi danno.

maglioni di lana sono gli indumenti tipici per i più freddolosi, ma anche per chi vuole mantenere uno stile casual. Tutto è dato dal fatto che a volte capita che questi, dopo essere stati lavati, diventano aridi e scomodi, o peggio, si restringono! Se commetti degli errori è chiaro che la riuscita del risultato è compromessa. Con questa guida il risultato però sarà garantito al 100%!

maglione di lana
fonte: Foto di Anastasia Gepp da Pixabay

maglioni di lana sono i tuoi must have autunnali e invernali che sfoggi con tanta disinvoltura e stile. Sei certo che te ne prendi cura nel modo corretto? Infatti, è bene ricordare quanto sia delicata la lana e quanto un cattivo lavaggio possa essere causa di distruzione del tuo capo cool preferito.

Ci sono diversi indumenti di cui non puoi fare a meno di avere nel tuo armadio. Ad esempio, sai che una camicia stirata male pregiudica il capo? Ci sono dei trucchi per avere delle camicie perfette, non è difficile, ma bisogna seguire dei dettami precisi.

Segui le tecniche suggerite, e in pochissimo tempo i tuoi capi saranno impeccabili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bucato che puzza: le cause e i rimedi infallibili 

Maglioni di lana perfetti in poche e semplice mosse

I capi invernali a volte sono pregiudicati dalle basse temperature che insieme all’umidità compromettono la riuscita delle operazioni di lavaggio e asciugatura. Sai che per avere dei vestiti asciutti in poco c’è un trucco? Tra le tecniche che non tutti conoscono, c’è anche quella per i maglioni di lana. Vuoi che siano caldi, morbidi e profumati?

maglione di lana
fonte: Foto di Pexels da Pixabay

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lenzuola e federe, un lavaggio al bacio: segui queste regole

Innanzitutto, devi sapere che bisogna lavarli solo quando è necessario. Il motivo? Più li metti in lavatrice, più la lana si consuma, rendendo il materiale sempre più precario se esageri con i lavaggi.

Usa il detersivo adatto, perché non tutti vanno bene. Opta per quelli che vengono definiti biodegradabili, dato che non sono troppo inquinanti, ma ancora devi sapere che per evitare che si infeltriscano non puoi mettere dosi a caso. Le dosi sono indicate sulla confezione, se vai oltre, ecco che il detersivo diventa un’arma annientatrice del tuo capo.

Inoltre, sei certo che bisogna lavarlo in lavatrice o a mano? Consulta preventivamente le etichette dei vestiti, sono degli ottimi indici di preparazione al lavaggio. Questi capi appunto perché delicati, rientrano in un lavaggio a freddo oppure alla temperatura di soli 30 °. Se aggiungi un limone senza semi l’azione smacchiante è incentivata, profumata e non danneggia!

Infine, ma non meno importante, realizza un’asciugatura con i fiocchi, non stirando subito i capi ovviamente. Appendili lontano da eccessive fonti di calore, altrimenti si ingialliscono, e non metterli a diretto contatto il ferro da stiro. Poni tra i due un panno di cotone, così la tiratura avverrà alla perfezione!