Polenta perfetta: i trucchi per un risultato delizioso e perfetto

La polenta è senza dubbio uno di quei patti che per versatilità batte tutti gli altri! Fritta, al forno, cremosa, non c’è modo in cui non può essere preparata. Sembra facile, ma conosci il modo per non cadere in errore?

La polenta a primo impatto sembra un piatto che si realizza con una ricetta semplice, ma in realtà nasconde delle insidie che non tutti conoscono. Proprio per questo, ecco qui una guida pratica e veloce per non commettere gli errori più comuni, ma soprattutto un metodo imbattibile che farà leccare i baffi ai tuoi ospiti!

polenta
fonte: Foto di Bernadette Wurzinger da Pixabay

La polenta è italiana al 100%, infatti è tipica delle ricette del Nord Italia. Le zone settentrionali ne vantano le origini con tanto orgoglio, è proprio qui che l’alimento è nato e poi si è evoluto in tutte le preparazioni conosciute oggi!

Ovviamente, data la sua bontà, economicità e versatilità, è diffusa in tutto il mondo, ed anche nel nostro Paese vanta di particolari chicche storiche. Nel libro Storia di Vespri siciliani di Michele Amari, l’autore racconta che le donne della città di Messina preparavano questo alimento ai soldati durante l’assedio dei francesi, con acqua e polenta!

Insomma, la tradizione italiana culinaria non ha eguali. Sono diverse le particolarità che ci rendono famosi in tutto il mondo. Basta far riferimento anche a pietanze come gli gnocchi, conosci la ricetta degli gnocchi fatti in casa infallibile?

Ci si può sbizzarrire, ma anche per la polenta bisogna seguire delle regole!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Spaghetti aglio, olio e peperoncino: i segreti per un risultato gustoso

Polenta perfetta, senza errori: ecco come fare!

Se credi che la cucina italiana sia difficilissima, ti sbagli! E’ vero che ci sono delle regole da rispettare, ma una volta imparate, i tuoi piatti saranno da chef! Anche preparazioni particolari come il pesto fatto in casa da riutilizzare con poche mosse, è una chicca che farà impazzire i tuoi ospiti! Dal Nord al Sud, la nostra cucina non ha eguali. Ecco la preparazione tipica delle aree settentrionali, tutti i trucchi per non sbagliare!

polenta
fonte: https://www.instagram.com/polentavalsugana/

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Besciamella fatta in casa: l’errore da evitare per un risultato super cremoso

La ricetta classica prevede l’immancabile farina di mais, ma come già detto, esistono tante varianti. Se vuoi rispettare la tradizione del Nord Italia, utilizza questo alimento, così verrà di colore giallo vivo, e il gusto sarà saporito. Data la semplicità dei prodotti, bisogna valorizzarli al massimo.

Il primo segreto è quello di rispettare le dosi. L’acqua deve essere messa in diverse quantità, cioè in base a che tipo di piatto si vuole realizzare. La sua proporzione è di 4 volte il peso della farina, nel caso in cui si vorrà una polenta solida e facile da tagliare, senza che rimanga troppo umida. Ma se tu vuoi prepararne una più rustica, allora l’acqua deve essere 5-6 volte di più! Il motivo? Ne viene assorbita tanta. Quindi aggiungi il sale, porta a bollore, e poi a pioggia poco alla volta, metti la farina di mais.

Stai attenta alla pentola, perché non tutte vanno bene. Quella migliore è antiaderente e a fondo spesso, altrimenti si rischia di vedere tutto incollato, e il tuo piatto sarà da buttare.

Infine, senza dimenticare che bisogna armarsi di tanta pazienza, perché la cottura perfetta è di circa 40/50 minuti! Non avere fretta, ma mescola con cura e con costanza, altrimenti tutti i tuoi sforzi saranno vani!