CONFERMA: Disney+ rimandato in Francia e qualità ridotta

Arrivata la conferma: il debutto di Disney+ è rimandato in Francia, ma il quello in diversi Paesi rimane invariato. 
Infatti dal 24 marzo i contenuti della piattaforma saranno fruibili ma con un utilizzo di banda ridotta del 25%, questo vuol dire una ci sarà una riduzione di qualità dello streaming. 
L’azienda non esclude che il bitrate possa diminuire ulteriormente, in caso fosse necessario.

Francia chiede il rinvio di Disney+

Negli ultimi giorni molte aziende hanno preso precauzioni limitando il bitrate sia per non far crollare la propria piattaforma ma anche per permettere agli utenti di lavorare, seguire le video-lezioni, e tutte le attività non ricreative.
Per questo motivo la Francia chiede il rinvio della piattaforma Disney+, attesissima dagli utenti dalla sua uscita ufficiale.
Tale richiesta è stata effettuata a da Stephane Richard, CEO di Orange (operatore telefonico francese), prendendo in considerazione le decine di milioni di connessioni registrate al momento del lancio negli Stati Uniti.

Netflix limita il bitrate

Netflix ha deciso di limitare il bitrate del servizio streaming.
Questo vuol dire che i contenuti non sono saranno riprodotti necessariamente in SD, ma i contenuti in HD e 4K caricheranno più lentamente.
Tutto ciò serve a contrastare il sovraccarico dei server causato dall’elevato numero di utenti collegati in questo periodo.
Questo limite durerà circa 30 giorni.

Klaus, come tutto ebbe origine

Klaus, come tutto ebbe origine

Ho iniziato Klaus, il nuovo cartone distribuito da Netflix e diretto da Sergio Pablos.

Prima di iniziare a parlare del film è obbligatorio spendere due parole su come è nato questo progetto.

Klaus è il debutto come regista di Sergio Pablos, il quale ha lavorato ad altri film Disney, come Hercules, Tarzan, Cattivissimo Me, e tanti altri.
In seguito Sergio Pablos iniziò a pensare e, successivamente, a sviluppare un lungometraggio senza perdere però quel tocco classico dei film d’animazione.

Leggi tutto

Netflix HDR: anche Windows 10 lo supporta

Novità in arrivo per gli utenti con sistema operativo Windows 10: ora supporta i contenuti Netflix HDR. In queste ore Netflix ha rilasciato un aggiornamento per la propria app su piattaforma Windows 10, introducendo il supporto ai contenuti HDR (High Dynamic Range) codificati in HEVC. L’ufficialità arriva dopo una collaborazione con Microsoft, la quale ha … Leggi tutto

Recensione: SpdrVision per iOS: il tutto-in-uno della TV online, da vedere dove vuoi

Mi è capitato ogni tanto di essere in giro, ad esempio in treno, e di voler vedere un programma che stanno facendo vedere in diretta tv. In quei casi devo preoccuparmi di avere già installato sul mio dispositivo l’app necessaria per la visualizzazione del canale che voglio guardare, ma nel corso del tempo di mi … Leggi tutto

Le Pay TV sono obsolete, il futuro è internet

Il mondo delle Pay TV è legato a due concetti superati: TV e abbonamento caro. Il futuro, già presente, è internet. L’aumento dei prezzi degli abbonamenti alle Pay TV, con il cambio di fatturazione da mensile a quadri-settimanale, sta portando molti utenti a cercare delle alternative più economiche: Netflix, per film e serie televisive, la … Leggi tutto

I grandi numeri dello Streaming in Italia

Netflix

Il mondo della televisione e dell’intrattenimento sta cambiando, gli utenti diventano sempre più esigenti ed il concetto di trasmissione in diretta va rivisto.

La nuova icona di Netflix
La nuova icona di Netflix

Le persone non hanno più tempo e non vogliono più attendere per guardare un Film oppure l’ultima puntata della propria Serie TV preferita, per questo lo Streaming sta prendendo sempre più piede.

Leggi tutto

La crisi di mezza età di Spotify

Spotify

Ammetto che utilizzare la parola crisi potrebbe risultare un po’ eccessivo, infatti Spotify risulta essere il servizio di streaming musicale più utilizzato e secondo i dati forniti al Telegraph ha appena superato i 100 milioni di utenti attivi con un 30% di utenti Premium, un record nel settore, però non è tutto ora quel che luccica.

Leggi tutto

Apple Music al 50% di sconto per gli studenti

A poco più da un mese dalla WWDC, Apple Music è stato rivisto nel prezzo per gli studenti:sarà dato al 50% di sconto agli studenti: al momento l’offerta è disponibile in sette Paesi ed ovviamente l’Italia non è fra questi. La promozione dà diritto a quattro anni di sconto a patto che l’abbonato dimostri di essere iscritto ad un’università (o … Leggi tutto

Arriva lo Sky Box Sets a sfidare Netflix

Sky ha presentato all’inizio di questo mese lo Sky Box Sets, nuovo servizio per lo streaming di serie TV. Riuscirà a farsi strada nonostante Netflix? Dopo l’arrivo di Netflix, avvenuto il 22 ottobre, i player già presenti sul nostro mercato stanno adeguando le loro offerte per competervi. Mediaset sta rafforzando Infinity mentre Sky dalla scorsa settimana è entrata in questo … Leggi tutto