Presidenziali USA, i giornalisti silenziano Trump: “Afferma il falso”

0
121

Le elezioni presidenziali USA stanno appassionando tutto il mondo. Nel frattempo, però, i giornalisti americani hanno preso una decisione sorprendente.

presidenziali USA
giornalisti contro Trump (fonte: Twitter)

Tutto il mondo segue con il fiato sospeso il testa a testa delle elezioni americane.
La sfida, che vede Joe Biden e Donald Trump contendersi gli Stati Uniti, procede sempre più agguerrita.

La situazione sembra farsi ogni minuto più complessa e delicata.

Molti stati chiave, infatti, stanno ancora procedendo al conteggio dei voti mentre l’attuale presidente ha rilasciato le sue, usuali, dichiarazioni esplosive.

I giornalisti americani, però, hanno preso una decisione storica.

Presidenziali USA, i giornalisti silenziano Trump: “Dice il falso”

Non è la prima volta che capitano curiosi incidenti durante le dirette giornalistiche americane che seguono le presidenziali.
Recentemente, infatti, anche il logo di un famoso sito a luci rosse è diventato protagonista delle news!

Il caso di oggi, però, è veramente particolare ed unico nel suo genere.

Le dichiarazioni di Trump dei giorni scorsi avevano già fatto veramente molto discutere sebbene avessero anche un grave errore grammaticale.
L’attuale presidente degli USA, comunque, è famoso per creare polemica ovunque vada: anche Salvini, dopo avergli dedicato un post di Facebook, è stato sommerso dalle critiche.

Oggi, però, i giornalisti hanno deciso di intervenire e lo hanno fatto in una maniera veramente unica.
Moltissimi reporter di Abc News e Nbc News hanno deciso di silenziare ed interrompere l’intervento dell’attuale presidente degli Stati Uniti.

Il motivo? Stava dichiarando il falso.

Immediata la reazione dei social, dove sono tantissimi i tweet che prendono in giro Trump ed acclamano i giornalisti:

Donald Trump, infatti, sta proclamando da giorni di aver vinto le elezioni, nonostante i numeri raccontino un’altra storia.

Le sue dichiarazioni hanno scatenato l’ilarità di molti elettori ma anche confuso ed esasperato gli altri.
Moltissimi sostenitori sono convinti che ci sia davvero in atto un broglio elettorale e che la loro libertà sia sotto attacco.

La verità, purtroppo per Trump, è che il conteggio dei voti sta avvicinando sempre di più Joe Biden alla vittoria.
La sua strategia, dichiarare che ci siano brogli elettorali e chiedere misure preventive alla Corte Suprema, è non solo fallimentare ma anche scorretta e totalmente falsa.

Moltissimi, quindi, sono stati i giornalisti che hanno interrotto l’audio durante una delle ultime conferenze di Trump, dichiarando in diretta che il presidente stava “dichiarando il falso”.

In tanti hanno sottolineano come la posizione, inusuale, di dover silenziare ed addirittura correggere il presidente stia diventando una componente etica necessaria per esercitare il loro mestiere.

I giornalisti americani, oggi, hanno fatto la storia con questa sorprendente decisione di limitare gli interventi del presidente.
Ma non solo di certo gli unici: anche Twitter ha nascosto uno dei post di Trump, dichiarando pubblicamente che potrebbe essere controverso e fuorviante.

Il plauso del web è stato unanime.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da tweets (@anyweighs) in data:

Dio benedica chiunque sta scrivendo i sottopancia della CNN” dice questa famosa pagina di Instagram americana.
Nelle foto seguenti, infatti, si possono leggere alcuni titoli che, per quanto adatti alla situazione, sono decisamente divertenti ed ironici.

Trump si lamenta che i voti per posta vengono contati“, “senza prova alcuna Trump sostiene di essere stato tradito“, “Trump incolpa i sondaggi per lo stato attuale delle elezioni” e “Trump sostiene che andrà alla corte suprema. Non è chiaro il perché“.


L’America, comunque, ci ha già abituati ad accadimenti strampalati e decisamente assurdi.

Dalle star che si candidano (e votano) da sole ai commenti sconcertanti di personaggi controversi per finire con l’elezione di candidati… deceduti anche queste presidenziali non ci hanno fatto mancare polemiche e soprese!

Mentre gli animi si scaldano, comunque, l’attesa della proclamazione  si fa veramente snervante: ecco cosa manca a Biden per essere il nuovo presidente.