Categorie
Editoriali

Fantascienza? Non così tanto.

Di Antonio Scalogna

Ho visto (e letto) Ready Player One, The Circle e la prima stagione di The First. Tre diversi contesti ma un unico filo conduttore: l’immediato futuro.

  • Ready Player One: ambientato nel 2045, tutta la vita delle persone si basa su un gioco in VR di nome OASIS;
  • The Circle: ambientato circa nel 2020 (non si sa con esattezza), il CEO di un’azienda di spicco incentrata sulla privacy (e non solo) decide che tutto dovrà essere pubblico, controllato e memorizzato in enormi server;
  • The First: ambientato nel 2033, primo viaggio verso Marte con un vero equipaggio, la tecnologia è molto avanzata e anche ecosostenibile.

Categorie
Tecnologia

Perché ho scelto Iliad come SIM di lavoro

Di Claudio Stoduto

Tre settimane fa ho attivato la eSIM di TIM sul mio iPhone XR permettendomi di inserire una SIM Iliad fisica al suo interno.

Ormai ha effettuato il mio switch da circa tre settimane inserendo una SIM Iliad fisica dentro il mio iPhone XR che si è trasformato in un prodotto dual SIM. Una manna dal cielo che, seppur con qualche limite, mi permette di avere un solo telefono e zero problemi.

Categorie
Sport

Napoli: Ancelotti non è un martire

Di Claudio Stoduto

Il Napoli ed Ancelotti si sono separati nel corso di queste ore dopo un lungo strascico degli ultimi mesi.

Nell’ultimo periodo si era capito che qualche cosa effettivamente in casa Napoli si era rotta. Il rapporto fra società e giocatori era ai minimi storici soprattutto dopo un lunga esperienza con Sarri che aveva portato la squadra ad un livello ancora più alto, ma non sufficiente per quello che è il confronto con la Juventus di questo decennio.

Categorie
Intrattenimento

Klaus, come tutto ebbe origine

Di Antonio Scalogna

Ho iniziato Klaus, il nuovo cartone distribuito da Netflix e diretto da Sergio Pablos.

Prima di iniziare a parlare del film è obbligatorio spendere due parole su come è nato questo progetto.

Klaus è il debutto come regista di Sergio Pablos, il quale ha lavorato ad altri film Disney, come Hercules, Tarzan, Cattivissimo Me, e tanti altri.
In seguito Sergio Pablos iniziò a pensare e, successivamente, a sviluppare un lungometraggio senza perdere però quel tocco classico dei film d’animazione.

Categorie
Recensioni Software

Recensione: Must, l’importanza di una UI

Di Antonio Scalogna

Must è un’app alternativa a TV Time che permette di avere tutti i film e serie tv sotto controllo.

Conoscete TV Time? Quest’applicazione purtroppo è stata aggiornata ed è diventata pesante e poco user friendly, tant’è che molte della sue funzionalità o sono scomparse, o sono nascoste in sottomenu, insomma per me è bocciata!  Quindi sono andato alla ricerca di altre applicazioni che mi permettessero di fare la stessa cosa ma con una grafica più accattivante, e ho trovato Must.
Quest’applicazione permette di fare le stesse identiche cose di TV Time ma con una grafica nettamente più semplice, intuitiva e perfetta per lo stile di iOS. Sono presenti tutti film, vecchi, nuovi e in uscita, quest’ultimi sono nella prima schermata in modo da poter essere aggiunti semplicemente alla lista desideri.